Guida turistica Museo di S. Giulia

Il Museo S.Giulia è il Museo della città, un esempio unico nel suo genere, per i diversi temi affrontati al suo interno, dall’architettura all’archeologia, dalle arti applicate alla storia stessa del museo in quanto si sviluppa all’interno del monastero benedettino femminile di epoca longobarda, fondato nel 753 dalla regina Ansa, moglie di re Desiderio. Un itinerario che inizia tra i chiostri del monastero, includendo la chiesa di S.Salvatore di origine longobarda con affreschi cinquecenteschi del pittore Romanino, uno dei massimi esponenti della pittura rinascimentale bresciana, Santa Maria in Solario che custodisce la splendida croce di re Desiderio, raro esempio di oreficeria di età carolingia incastonata da 212 pietre dure, una lipsanoteca in avorio del IV sec e la crocetta-reliquiario, oreficeria del X sec, il rinascimentale coro delle monache con affreschi di Paolo da Caylina il giovane e Floriano Ferramola. Il museo offre vari percorsi, della preistoria rappresentato da elmi, fibule, falere, vasi, bracciali, l’età romana che appare ricco di pezzi in marmo che provengono da varie zone della città e dall’area archeologica del tempio e del teatro, rari pezzi in bronzo, un prigioniero, un balteo, ritratti di imperatori e la splendida vittoria alata del III sec a.c., Le Domus dell’Ortaglia ,raro esempio di edilizia privata, di un quartiere residenziale del I sec.d.c., rinvenute in uno dei cortili del monastero, con raffinate decorazioni ad affresco, mosaici e altri interessanti elementi architettonici. Il percorso museale si conclude attraverso le sezioni dell’età altomedioevale, l’età del comune, delle signorie e l’età veneta.

Orario di apertura:
dal 1/10 al 31/5 martedì-domenica 9.30-17.30 dal 1/6 al 30/9 martedì-domenica 10.00-18.00

Tariffe:
Intero € 8,00 Ridotto € 6,00 gruppi € 4,00 anni 14-18 e over 65 € 3,00 scuole